Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 21 settembre 2016

Le uova in trippa

 

4

 

Queste uova in trippa sono state per me una vera scoperta,le ho mangiate con gusto facendo godere il mio palato.

Somigliano alla famosa trippa alla romana ( lo dicono gli altri perchè io non l'ho mai preparata ).

 

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

6 uova - 600 g di passata di pomodoro - 30 g di parmigiano grattugiato - 30 g di pecorino stagionato siciliano grattugiato - olio extravergine d'oliva - sale e pepe nero - uno scalogno - foglie di menta fresca - un pizzico di zucchero -

 

 

Sbattere le uova unendo sale e pepe. Preparare una sottile frittata in una larga padella e poi,appena tiepida, arrotolarla e tagliarla a rondelle ( sembra trippa ).

Preparare un sugo di pomodoro facendo rosolare in olio lo scalogno tritato; unire la passata di pomodoro,un pizzico di sale,di pepe e di zucchero ( lo zucchero toglie l'acidità del pomodoro e dà dolcezza ) ed alcune foglie di menta appena raccolte ( dal mio giardino ).

Cuocere dolcemente il tutto.

Appena il sugo di pomodoro è ristretto e ben saporito unire il parmigiano,il pecorino e la trippa di uova. Mescolare bene,cuocere ancora un paio di minuti e completare con qualche altra foglia di menta tagliuzzata.

E' un piatto che richiede un bel po' di fette di pane......

3

mercoledì 14 settembre 2016

I lemon meltaways ( biscotti inglesi al limone )

 

5bis

piattini a pois GreenGate

 

Sono una meraviglia.

Chi non li ha mai provati è pregato di provvedere…..al più presto…..

Sono presenti in tantissimi blog e siti di cucina.

 

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

300 g di farina 00 – 20 g di maizena – 200 g di burro a temperatura ambiente – 130 g di zucchero al velo – un pizzico di sale – scorza grattugiata di due limoni – 3 cucchiai pieni di succo di limone – aroma naturale vaniglia –

Inoltre:

altro zucchero al velo

 

Con uno sbattitore elettrico montare a crema il burro morbido e lo zucchero al velo. Aggiungere la scorza grattugiata dei limoni,il succo di limone, l’aroma vaniglia ed il pizzico di sale. Amalgamare il tutto.

Fatta questa semplice operazione bisogna togliere lo sbattitore elettrico e lavorare l’impasto con le mani unendo la farina e la maizena setacciate.

Compattare bene l’impasto e formare due salsicciotti che vanno coperti di pellicola per alimenti e messi nel congelatore per almeno un’ora.

Prendere i salsicciotti dal congelatore e tagliarli a fette spesse.

Depositarli in teglia su carta forno ed infornare a 175 ° per dodici minuti circa ( non devono colorire ma rimanere pallidi).

Dopo che sono freddi,mettere in un piatto abbondante zucchero al velo e passare,da entrambi i lati, i biscotti nello zucchero.

Vedrete che bontà………………..

 

9

 

 

6

 

 

3bis

giovedì 8 settembre 2016

Le zucchine grigliate con un ciaurusu (odoroso) pesto

 020

Non si ha molta voglia di cucinare piatti elaborati?

Allora questa sera zucchine grigliate con pesto! 

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

3 zucchine genovesi – 2 spicchi d’aglio – abbondante basilico – olio extravergine d’oliva – sale e pepe –

Inoltre:

un mixer e una bistecchiera

 

Lavare le zucchine,togliere le estremità ed affettarle per il lungo.

Mettere le fette di zucchina in un colapasta e cospargerle di sale in modo da perdere un po’ del loro liquido.

Mettere sul fuoco una bistecchiera e grigliare le zucchine.

In un mixer dare una leggera frullata ad aglio,basilico,olio,sale e pepe.

Cospargere l’odoroso ( in Sicilia diciamo  “ ciaurusu “ ) pesto sulle zucchine.

 

014

giovedì 1 settembre 2016

La crema di tonno ( spuntì ) con il bimby

 

  1

 

Volete sapere quanto è buona? Bisogna provare a farla………

 

5

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it
Ricetta vista nel blog Bimby e io.blogspot.it

 


Per la ricetta della tahina rimando a questo mio post.

Ingredienti:
Due scatolette di tonno piccole ( da 80 g ) - quattro cucchiai di tahina - il succo di mezzo limone -
Un pezzettino di cipolla -


Mettere la cipolla nel boccale bimby e fare andare per 5 secondi velocità 7
Aggiungere il tonno sgocciolato e fare andare per 20 secondi velocità 6
Aggiungere con lame in movimento 20 secondi velocità 4 il succo del limone ed i quattro cucchiai di tahina.
Servire questa ottima crema,molto ma molto simile allo spuntì che troviamo in commercio, su fette di pane tostato o non oppure,come ho letto,sulle uova sode o sulle cruditè.

2

lunedì 1 agosto 2016

La granita di caffè con panna

 

3

 

Tra tutte le granite, quella al caffè è,per i miei gusti,la migliore.

Se poi riempiamo il bicchiere metà di granita al caffè e metà di panna montata…..allora……ne VOGLIO tanti bicchieri!!!!

2

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

100 g di zucchero – 230 g di acqua – 230 g di caffè – panna da montare – poco zucchero per la panna -

Inoltre:

uno sbattitore elettrico – pellicola trasparente – chicchi di caffè per decorare -

 

 

In un tegamino mettere lo zucchero e l’acqua ed accendere il fuoco. Appena lo zucchero si è completamente sciolto,spegnere.

Attendere che si intiepidisca ed unire allo sciroppo il caffè preparato con la caffettiera o,meglio ancora,con la macchina espresso.

Mettere il tutto in un contenitore largo e basso e conservare nel congelatore.

Appena la granita è pronta montare la panna con un poco di zucchero.

Riempire ogni bicchiere metà con granita e metà con panna montata.

Decorare con un chicco di caffè.

Consumare……quelli che rimangono conservarli nel congelatore coperti da pellicola trasparente.

Quando si ha di nuovo voglia di granita basta uscire i bicchieri dal congelatore alcuni minuti prima di consumarli ( per dare la possibilità alla panna,diventata dura,di ridiventare morbida ).

 

5

 

Come ogni anno il mio blog va in ferie.

Vi auguro buone vacanze,ci risentiamo i primi di settembre.

martedì 19 luglio 2016

Le patate vastase alla trapanese ( ed un libro di cucina siciliana)

 

1

 

“ Chi si vastaso …..”

E’ un’espressione che usiamo spesso in Sicilia per indicare una persona maleducata che,in società, si comporta in modo non corretto.

Personalmente, nel mio ambito lavorativo, penso spesso a questa frase quando mi trovo davanti allievi che parlano tra loro mentre io spiego o che rispondono male di fronte ad un mio rimprovero. Naturalmente la penso ma non la dico perché altrimenti offenderei la persona che mi sta davanti.

Ho sempre detto ai miei allievi che non mi devono disturbare mentre spiego,possono non ascoltarmi e pensare ai fatti loro ma non possono e non devono disturbare la lezione perché ci sono altri allievi interessati ad ascoltarmi.

Tutto questo che c’entra con le patate?

A Trapani in quasi tutte le pizzerie fanno le patate vastase.

Perché vastase direte voi?

Perché c’è una quantità esagerata di mozzarella……………..

 

Prima di darvi la semplice ricetta di queste patate voglio farvi vedere la copertina di un nuovo libro ( appena uscito ) di cucina siciliana. Si tratta di un testo facente parte di  una collana di libri a carattere regionale ( il prossimo sarà la cucina calabrese ).  L’editore mi aveva contattata,tempo fa,per avere la mia ricetta delle polpettine di sarde alla siciliana ( la ricetta è a pagina 71 ) e si era rammaricato di avere scoperto il mio blog di cucina troppo in ritardo ( il libro era quasi pronto ).

La peculiarità di questo libro è che, oltre alle ricette tipicamente siciliane,vi è una mappa ben strutturata di tutte le sagre e feste paesane in Sicilia.

 

3

 

 

2

 

 

5

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

650 g di patate a tocchi non troppo piccoli – due cipolle medie a fette – 10 pomodorini ciliegino tagliati in quattro parti – sale e pepe – olio extravergine d’oliva – 600 g di mozzarella –

 

 

Riunire tutti gli ingredienti ( tranne la mozzarella )in una teglia da forno.

Infornare a 200° fino a cottura.

Solo alla fine aprire il forno ed “ inondare “ le patate di mozzarella a grossi tocchi.

Attendere un attimo che la mozzarella si sciolga ed estrarre la teglia dal forno.

Consumare subito prima che la mozzarella si rapprenda.

 

 

2

mercoledì 13 luglio 2016

Il basilico sotto sale ( per l’inverno )

8

 

Ho sempre conservato il basilico nel congelatore in appositi sacchettini.

Ho voluto provare questo altro sistema di conservazione……vedremo!!!

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzapresenza.blogspot.it

 

 

Ingredienti:

basilico - sale - olio extravergine d'oliva - barattoli -

 

 

Lavare il basilico ed asciugarlo bene. In barattolo fare strati di sale e strati di basilico; mettere un filo di olio sull'ultimo strato di sale e chiudere con coperchio.

Conservare in dispensa per l’inverno.

3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...