Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

venerdì 12 aprile 2013

La torta dei 3 buchi ( Three Holes Cake )

1

Sono sempre attratta dalle novità; quando leggo un qualcosa che mi colpisce se non lo provo non posso dormire,non posso mangiare,non posso lavorare…..non posso far niente perchè ho in mente solo “ lui”….

E’ quanto accaduto leggendo in internet di questa torta dal singolare nome che deriva da un procedimento,nella realizzazione,a dir poco inusuale.

L’aspetto comico della vicenda è stato quando ho letto che,nel momento in cui in uno dei 3 buchi si mette l’aceto,bisogna essere velocissimi nel versare l’acqua,nel mescolare e nell’infornare subito…….il tutto in 20 secondi ( poi vi spiego il perchè).

Ahahahahah………ho battuto il record di velocità!!!!!

Mio figlio,assistendo alla scena, mi guardava con atteggiamento preoccupato: sua madre aveva un cucchiaio colmo di aceto in una mano,nell’altra teneva una brocca con l’acqua,era in tensione per la paura di non essere veloce…..ha versato,mescolato come forse nessun altro ha mai mescolato un impasto per torte….e poi si è fatta una corsa  “ nell’altra” distante cucina dove stazionano i suoi due forni…..ha aperto il forno già caldo,infilato la teglia e poi ha cercato con gli occhi un divano dove riposare le  “membra stanche “.

Appena seduta sul divano ha guardato il figlio: i suoi occhi non erano sorridenti……erano preoccupati……..

Avrà giustamente pensato: MIA MADRE E’ IMPAZZITA?

Cosa si fa per una torta !!!

 

 

E’ una torta morbida morbida senza uova,senza burro,senza latte. Che dite piacerebbe a Stefania,la nostra Araba Felice?  O forse la conosce già e l’ha postata? Glielo chiederò.

Intanto,prima di darvi la ricetta, vi dico che nel giro di un’ora non c’erano più neanche le briciole ( forse perchè era piccolina? Ahahahahah…….)

Ingredienti:

260 g di farina 00

40 g di cacao amaro

180 g di zucchero

un cucchiaino di bicarbonato

mezzo cucchiaino di sale

5 cucchiai di olio di semi

1 cucchiaio di aceto di vino bianco

200 g di acqua a temperatura ambiente

un cucchiaino di estratto di vaniglia

 

Accendere il forno a 175°.

Foderare una piccola teglia quadrata con carta forno appena bagnata ( sotto il rubinetto) e strizzata.

Preparare una brocca con l’acqua già pesata.

In una ciotola mettere la farina,il cacao ed il bicarbonato setacciati insieme. Aggiungere lo zucchero semolato e mescolare.

Ora viene il bello!!!!!!

Con il dito indice fare all’interno della ciotola tre buchi distanziati ( due piccoli ed uno più grande).

Nel primo buco piccolo inserire l’estratto di vaniglia.

Nel buco grande inserire i cinque cucchiai di olio.

Ora sta arrivando il momento di correre….ci siamo quasi……Oh Signore che trepidazione……

Riempire un cucchiaio di aceto e….mentalmente….dire a se stessi: 

“ uno,due,tre……Via………”

Velocissimamente versare il cucchiaio di aceto nel secondo buco piccolo,velocissimamente versare,tutta in una volta,l’acqua nella ciotola,velocissimamente mescolare con una frusta a mano,velocissimamente versare il cremoso impasto ottenuto dentro la teglia con carta forno livellando con il dorso di un cucchiaio e velocissimamente correre verso la stanza dove si ha il proprio forno (chiamasi cucina!!!!!) e…..( CHE FATICACCIA……)  infornare la torta per massimo 30 minuti !!!!!!!!!!!!!!!!

Poi riposarsi dopo cotanta fatica.

Nota: nelle ricette viste in internet ho potuto constatare che le dosi sono uguali ovunque ( almeno quelle che ho letto) ma alcune blogger non hanno usato la carta forno in teglia ma hanno messo il burro; alcune hanno fatto l’operazione   “buchi” direttamente in teglia. Personalmente ho preferito preparare il tutto sporcando anche una ciotola perchè dovendo  usare la frusta per mescolare significava rigare la mia piccola e cara teglietta da forno.

Ho anche notato che la torta,uscita dal forno e tagliata,ha un odorino non proprio eccezionale ma,poi,freddandosi,non si sente più.

Si sente,invece,l’odore del buon cioccolato.

Perfetta per la colazione (anche merenda,anche dopo cena….) accompagnata da un bel bicchiere di latte freddo.

Non vi ho ancora detto la storia dei 20 secondi.

Intanto,dappertutto,si legge che l’aceto va messo per ultimo per non attivare subito la reazione con gli altri ingredienti.

E’ proprio la reazione tra l' aceto ed il bicarbonato che garantisce la leggerezza.

Più si è veloci,più la torta è leggera e morbida.

 

7

 

8

 

Qui è a mollo nel latte……in attesa di un cucchiaio che la prelevi.

6

36 commenti:

  1. Maria! Se sei stata veloce come lo sei quando parli al telefono posso immaginarti! Posso immaginare anche tuo figlio! Ahahahah che ridere, poveri ragazzi che, quando cuciniamo a volte, non ci riconoscono.... gustosissimo il tuo racconto per non parlare della torta. Un abbraccione.

    RispondiElimina
  2. Sei una fonte inesauribile di sapere, maria bianca! Ho provato diverse torte "senza" inclusa quella di Martha Stewart, ma questa cosa dei tre buchi è proprio strana!!! ;) E ovviamente .. da provare! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. E' una genialata....E per noi food blogger curiose un invito a nozze!!!Via di corsa a provarla!!!Ciao, buon fine settimana.

    RispondiElimina
  4. Maria ti immagino mescolare gli ingredienti il più velocemente possibile e correre verso il forno e mi vien da ridere!
    Cavolo non avevo mai sentito parlare di questa torta ma ora mi hai incuriosito!

    Un bacione
    Taty

    RispondiElimina
  5. wow, sembrava un racconto tanto mi ha appassionata la descrizione della ricetta, certo sei stata davvero super veloce e il risultato si vede anche dalla foto, chissà se io sarei capace di cotanta destrezza ..............mah!!!!!!!!!!!!!
    ciao e buon weekend

    RispondiElimina
  6. interessante ricetta, voglio provarla, già immagino la scena se qualcuno è lì a guardare sai le risate che si farà

    RispondiElimina
  7. Vi ringrazio e scusatemi se sono stata poco presente nei vostri blog ma ho avuto un " mare" di riunioni scolastiche e la sera ero troppo stanca per scrivere qualcosa.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Mariabianca che simpatica che sei stata....viene proprio voglia di provarla questa torta coi buchi!!Le reazioni chimiche mi intrigano e già lo so a casa mia sparirà velocemente.

    RispondiElimina
  9. Mi incuriosisce tantissimo, come si fa a non provarla. Ottima!!!

    RispondiElimina
  10. Mariabianca mi hai fatto fare due risate....dunque se si vuole preparare questa torta bisogna prepararsi fisicamente e mentalmente prima....la prova è tosta,ma il risultato deve essere davvero buono e particolare.
    Z&C

    RispondiElimina
  11. Ahahahah... avrei voluto assistere alla scena!!! Le tue ricette sono sempre una garanzia perciò è da provare assolutamente ;)
    Baci
    Tiziana

    RispondiElimina
  12. Complimenti la torta è invitante, lo è ancora di più leggendo gli ingredienti visto che è anche abbastanza leggera! :)
    comunque non lo posso affermare con sicurezza ma forse la prossima volta che proverai a rifarla non ci sarà bisogno di faticare così tanto, una cosa del genere l'ho vista anche dalla Parodi la ricetta è simile solo che lei ha fatto dei cupcake mentre tu hai fatto una torta unica, gli ingredienti sono gli stessi e lei ha mischiato normalmente e soprattutto tranquillamente!
    la ricetta è quella dei black buttom cupcake se lo digiti su google trovi il video! ;)

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto ridere!!!
    In effetti ce l'ho sul blog, è la busy day chocolate cake in pratica...buonissima e sorprendente, visti ingredienti e procedimento!!!

    RispondiElimina
  14. Mi viene da dire: "E via, più veloce della luce!". Avevi per caso anche la tutina azzurra ed il mantello rosso? ;-)

    RispondiElimina
  15. Ciao Mariabianca! Piacere di conoscerti :)
    Ho riso troppo leggendo la ricetta di questa torta!!! Sei simpaticissima e molto brava :)
    E sono dalla tua parte con: "cosa si fa per una torta!!!" anch'io quando ho in mente una ricetta devo farla subito altrimenti non sto bene!!!!
    E in ufficio tormento le mie colleghe dicendo: "voglio andare a fare la torta!!" Ahahah è una mal comune :P
    Buon sabato cara!

    Passa a trovarmi :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  16. ciao Mariabianca, ma sai che ne ho sentito parlare tanto ma non l'ho mai fatta? Tuo figlio appena ha assaggiato la torta ( deliziosa com'è)si sarà sicuramente tranquillizzato!

    RispondiElimina
  17. Aahahahahah :D Mi hai fatto morire, Mariabianca, ma davvero cosa non si fa per una torta! Ti capisco bene! :D ;) Non conoscevo questa ricetta, devo assolutamente provare! Deve essere deliziosa... bravissima! Un abbraccio e buon weekend! :**

    RispondiElimina
  18. Geniale ! copio la ricetta e sperimenterò !! E'una torta leggera, insomma più leggera di altre e si può non accusare il senso di colpa... ! Grazie della ricetta !
    Veniamo a Pantelleria : arriveremo un po' tardi , non so ancora con precisione, diciamo che potremmo arrivare intorno al 15 di giugno. A luglio la prima settimana ho "doppi" ospiti e forse sarò un po' presa, ma nessun problema se arrivi proprio in quella settimana , da noi girano sempre persone ma sono di casa... Torniamo a Bergamo da sabato 13 a sabato 20 luglio. In agosto siamo a Pantelleria. A settembre la prima settimana ho ospiti un po' da curare e forse verso la metà di settembre torniamo via.... Bene, sono stata dettagliata perchè spero proprio che potremo vederci e cucinare insieme ! ciao un abbraccione !

    RispondiElimina
  19. da provare ! La storia della velocità mi mette un pò ansia ma mi incuriossisce troppo!
    baci e buon we
    Alice

    RispondiElimina
  20. bellissima e buonissima!!!! per solidarietà ho letto tutto in un fiato....in apnea!!!!
    ho ricominciato a respirare quando l'hai infornata!!!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  21. ah ah ah ah!!! Dev'essere stata divertente la scena!! La reazione dell'aceto e il bicarbonato l'ho provata anch'io per l'angel cake ma senza fare troppe corse!! Comunque ne è valsa la pena, no?? Deve essere stata buonissima, anche nel latte!!! un bacio marina

    RispondiElimina
  22. è pazzesca, mi devo proprio mettere all'opera adesso!!!

    RispondiElimina
  23. Non ci crederai ma ho preparato questa torta proprio pochissimi giorni fa per la prima volta. Il risultato è davvero sorprendente considerando che non ci sono uova e burro.

    RispondiElimina
  24. Sono morta dalle risate....fantastica questa torta.....non so se la provero`che in questo periodo sono abbastanza pigra....ma le fette sono davvero invitanti!
    francesca

    RispondiElimina
  25. che forte!!! sicuramente una torta da provare!!

    RispondiElimina
  26. Questa torta sembra un pò più dietitica di molte altre, la proverò al più presto! Buona domenica

    RispondiElimina
  27. Mariabià... questa potrebbe essere la torta della mia dieta. E perché dirai tu? Perché corro e smaltisco le calorie! Tu che dici??? Mi sa che mi sto imbrogliando da sola. Ma mi hai messo una curiosità tale... Sai che non la conoscevo??? Troppo forte!!! Guarda l'hai descritta tanto bene che ti ho immaginato con la brocca in una mano e un cucchiaio di aceto nell'altra... Bedda mia!!

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. Anche io amo le novità e questa torta senza uova, burro e latte è da provare :)
    http://blog.giallozafferano.it/lericettedimelinda/

    RispondiElimina
  30. Omamma!! Mi hai fatto venire l'ansia a leggere....però il risultato sembra ottimo..non mi convince tanto l'idea di mettere l'aceto in un dolce, però tu dice che non si sente e mi fido...complimenti e buona serata!!!

    RispondiElimina
  31. Questi sono i miei occhi mentre leggevo il tuo post: O.O !!!! Ahahah!! Aiuto che ansia!!! Ma dire che mi hai incuriosita è poco!! La voglio fare!!! E' una ricetta fenomenale!!! Passa da me per ritirare 2 premi!! Un bacione!!!

    RispondiElimina
  32. ahahahha che divertente leggere il tuo post! io non la conoscevo proprio! :) La provo sicuramente e con la massima velocità provo anche io!

    RispondiElimina
  33. Non vedo l'ora di provarla..io adoro le torte al cioccolato.

    RispondiElimina
  34. Ciao Maria, finlamente ieri ho fatto questa curiosa torta...veramente veloce e molto cioccolatosa, perfetta per la colazione! L'unica nota negotiva, secondo me, è che è sisultata un pochino stoppacciosa, perfetta per l'appunto da inzuppare nel latte ma un po' impegnativa se mangiata da sola (io un paio di fette le ho "sacrificate" a mo' di panino farcito con marmellata di visciole). Hai avuto lo stesso ruslutato anche tu? Fors si potrebbe sostituire un parte della farina 00 con la fecola di patate? Cmq grazie per la ricetta!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...