Informazioni personali

La mia foto
Mi chiamo Maria e sono una gran mangiona. Mi piace tutto ad eccezione del cibo cucinato male. Mi piace cucinare sempre nuove pietanze e quando non ho piatti e padelle da lavare, mi sento triste. La mia cucina è ricchissima di caccavelle di tutti i tipi; il solo vederle in un negozio mi fa soffrire: le voglio a casa mia!!! Prediligo i dolci e tutti gli impasti lievitati ma non disdegno il resto. La mia vita ruota intorno a due pilastri: la culinaria e la scuola infatti, se mi cercate, mi trovate o in cucina o in un'aula scolastica. Ho aperto questo blog per conservare le ricette provate e poi perchè non voglio essere obsoleta e desidero dimenticare il buon vecchio quaderno di ricette scritte a mano.

Cerca nel blog

domenica 5 ottobre 2014

Le ossa da mordere alle nocciole e mandorle

1

Il titolo mi fa ridere……quando mai ho dato morsi a delle ossa? Semmai a della carne!

Sono buonissime anche se sono senza farina,senza lievito,senza latte,senza burro…….allora come sono fatte? Guardate giù…….

 

2

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it  e tratta dal blog di cucina  “ ingrediente perduto “ ( grazie !!!)

Ingredienti:

250 g di nocciole tostate intere ( in casa non avevo questa quantità di nocciole per cui non mi sono demoralizzata ….ahahah…ed ho messo 200 g di nocciole tostate e 50 g di mandorle tostate) – 250 g di zucchero al velo – 10 g di cacao amaro – 35 g di albume d’uovo  e……basta!

 

Iniziare con il setacciare lo zucchero al velo con il cacao amaro mescolando bene.

Aggiungere le nocciole e le mandorle tostate intere ( la signora del blog  “ ingrediente perduto” scrive che bisogna amalgamare bene con un cucchiaio in quanto le nocciole-io nocciole e mandorle- si devono rivestire di una patina biancastra ).

Dopo questo lavoro bisogna unire,poco a volta,l’albume non sbattuto ( la signora dice che è meglio se l’albume sia vecchio e tenuto a temperatura ambiente).

La signora dice: …….mescoliamo,mescoliamo con un cucchiaio fino a quando si formerà un impasto appiccicoso.

Mettere l’impasto tra due fogli di carta da forno e stenderlo con un mattarello ( la signora dice allo spessore di una nocciola intera).

Riposare l’impasto,a temperatura ambiente,per 24 ore ( qui,dopo aver seguito alla lettera i suoi consigli,ho disobbedito e fatto riposare soltanto per una notte….ma si sa sono una frettolosa per natura ! ).

Il riposo è importante perchè l’impasto deve asciugare.

Trascorso il tempo non resta che tagliare l’impasto ( dopo aver tolto la carta forno) in piccoli pezzi e metterli in teglia ( su carta forno).

Cuocerli a 155° per circa 25 minuti.

La signora dice: freddare prima di addentarli; si conservano al chiuso per più di un mese.

Io dico: farli intiepidire prima di addentarli ( come si fa ad aspettare tanto? ); si conservano….? Non si conservano…..si mangiano tutti SUBITO…….

 

4

 

3

16 commenti:

  1. buonissime,tu sei un vero spasso,(sei divertentissima) un bacione,grazie e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ti diverto.......ahahahah....
      Ciao Paola.

      Elimina
  2. Certo che di tempo per realizzarli ce ne vuole, però dalle tue parole capisco che non è tempo perso ! Li proverò .....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai in cucina e' tempo perso!!!!!
      Un bacio a te.

      Elimina
  3. Meraviglia delle meraviglie! Dei favolosi biscottini senza farina, e con la frutta secca! grazie per questa ricetta che farà la felicità della mia nipotina (e non solo lei ;-) ...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi poi sapere se saranno di tuo gusto.
      Un abbraccio.

      Elimina
  4. "Quando mai ho dato morsi a delle ossa?" ahahahaha Maria!!!
    Risate a parte, sembrano buonissimi, come , del resto, tutto quello che presenti :)
    Felice giornata cara!

    RispondiElimina
  5. Mi hai ricordato che quest'anno le vorrei fare anche io queste "ossa" da mordere!! Devono essere davvero buone, complimenti!! Buona settimana!

    RispondiElimina
  6. ma queste ossa sono proprio da assaggiare.....mi mancano le nocciole ma devo provvedere:-) io sono mangiona come te....un abbraccio...Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si,devi provvedere.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  7. Che bella questa ricetta. Alle prime nocciole la devo proprio provare e credo che neanche io aspetterei che sia completamente freddi per assaggiare.
    Baci.

    RispondiElimina
  8. Ciao, il tuo post è uno spasso...a parte il fatto che mi hai dato della signora...ma sorvoliamo!
    Confesso che anch'io spesso non aspetto 24 ore, molto dipende anche dalla temperatura ambiente e per quanto riguarda la conservazione...anche a me durano pochissimo.
    Felice che la ricetta ti sia piaciuta e così ho avuto anche l'occasione di conoscerti. Un salutone

    RispondiElimina
  9. Qui si sente già aria di Natale con questi bei dolcetti ! Ciao Maria come ti invidio ... io ho appena fatto una torta allo yogurt.... Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  10. ahahahahah!!!! Maria!!!! sei mitica amica mia!!!! anch'io sono impaziente e spesso non faccio delle cose che mi affascinano, come i grandi lievitati, proprio per la mia fretta ...ma questi li voglio provare!!!! bacioni!!!

    RispondiElimina
  11. concordo tesoro quello che si passa in cucina è tempo guadagnato mai perso...detto questo complimenti ricetta deliziosa, farò presto queste piccole chicche...un abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...